Ne pudeat quae nescieris, te velle doceri

Annunci

<Ne pudeat quae nescieris, te velle doceri.
Scire aliquid laus est,
culpa est nihil discere velle.>

 

Non vergognarti di volere che ti sia insegnato ciò che non sai.
Saper qualcosa è fonte di lode,
mentre è una colpa non voler imparare nulla.

Catone il Vecchio, Distico 4, 29

RispondiAnnulla risposta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.